Archive for the ‘Tecnologia’ Category

h1

La prima volta che usai Foursquare

giugno 14, 2013

ImageEra il 14 luglio, il 14 luglio di due anni fa. Andai in treno a Milano in quella calda e assolata mattinata estiva. Non ricordo se realmente facesse caldo, né tantomeno se vi fosse il sole, ma nell’immagine che ho in testa di quel giorno il sole c’era e il caldo pure.

Read the rest of this entry ?

h1

Codici captcha doppi? Ecco perché!

ottobre 19, 2012

Avrete notato che ormai da qualche tempo, e ora in maniera sempre più frequente, i codici captcha da inserire alla fine delle pagine di registrazione su qualche sito non sono più formati da un’unica parola, ma da due: una molto leggibile e una più tradizionalmente (e più logicamente) distorta. Vi siete mai interrogati sul perché di questa novità? Guardiamola insieme e cerchiamo di capirne il motivo.

Read the rest of this entry ?

h1

Il tweet impubblicabile

aprile 23, 2012

Su Twitter si vive di una sola cosa: di tweet. Condimento al tutto sono i followers, il cui numero non è quasi mai un metro veritiero per valutare la qualità del “piatto forte” del proprio account (i tweet, appunto). Averne decine, centinaia o migliaia non dovrebbe fare troppa differenza, ma a chi piace perdere followers? Beh, non a me. E cosa c’è di peggio, su Twitter, che perdere buoni followers? Forse una cosa c’è: perderli e non potersi neppure lamentare pubblicamente.

Read the rest of this entry ?

h1

Recensione Nokia Lumia 800

aprile 6, 2012

È arrivato il nuovo ed innovativo cellulare della Nokia: il Lumia 800. Quale occasione migliore per sguinzagliare quella buon’anima di Christopher (se amate tecnologia, letteratura e serie tv, allora seguitelo su Twitter: @chrisick9), che ha avuto la fortuna di averlo in prova per cinque intensi giorni? Ecco di seguito la sua attenta e dettagliata recensione. Imperdibile fino all’ultima riga.

Read the rest of this entry ?

h1

@toptweets_it può rovinare la tanto attesa rivoluzione 2.0 italiana?

giugno 2, 2011

Riporto di seguito l’e-mail da me inviata il 19 aprile 2011 a Riccardo Luna, direttore di Wired Italia. Al momento non è pervenuta alcuna risposta da parte di un magazine che, se fosse veramente imparziale, prenderebbe molto a cuore la questione. Rimarrò in attesa e, in caso di piacevoli aggiornamenti, sarò felice di condividerli con voi (sebbene su questo punto il mio ottimismo non sia proprio dilagante).

Read the rest of this entry ?

h1

Una mela al giorno… mi fa venire la nausea

aprile 30, 2011

Basta, non ne posso più con questa Apple o Mac che dir si voglia! Sono arcistufo dei suoi prodotti che escono un giorno sì e uno no, tutti uguali, tutti iper costosi, tutti così popolari.

Ma forse il problema non è tanto l’azienda in sé, quanto i suoi clienti, che potrebbero anche essere ridefiniti come “fedeli”. Non di quei fedeli normali a cui siamo abituati qui in Italia, ma quei fedeli fanatici tipici di certe sette religiose o mistiche dove non si può far nulla se non difendere a spada tratta quello in cui si crede, diventando all’occorrenza anche violenti verbalmente. È incredibile come possano risultare odiose quelle persone che a prima vista sembrano invece normali. Eppure no: iPod, iPad, iPhone… Non hai uno di questi tre oppure non hai ancora preso la loro ultima versione? Beh, allora non sei degno di considerazione. Al che uno pensa bene di compatire questi succubi del marketing Apple.

Read the rest of this entry ?

h1

È arrivato il #NuovoTwitter!

ottobre 8, 2010

Salve a tutti, ragazzi!

Proprio ieri il mio Twitter è passato dalla vecchia alla nuova versione. Devo dire che non è per niente male! Certo, un po’ di spaesamento iniziale c’è, ma neanche tanto, perché bisogna ammettere che i creatori di Twitter hanno pensato ad una nuova versione tanto semplice e intuitiva quanto innovativa.

  • Com’era prima

Twitter si presentava con un layout molto semplice. La parte principale era la colonna di sinistra, molto più grande di quella di destra, dove venivano visualizzati in tempo reale i tweets postati dagli altri utenti. La colonna di destra invece aveva un’importanza minore, aveva meno visibilità all’interno della pagina e comprendeva tutte le opzioni “marginali” del sito, quali le informazioni base del proprio contatto (numero di following, followers e liste), la Home (per aggiornare la pagina) le nostre amate @replies, i messaggi privati, i RT (retweets), i Preferiti e un mosaico dei più recenti following. Sinceramente devo ammettere che questa grafica non era per nulla male. Forse fin troppo semplice, ma dava un’idea giovane al sito, dando un’immagine di facile utilizzo anche per gli user meno giovani o, comunque, meno esperti di social networks.

  • Com’è adesso

La rivoluzione nel nuovo Twitter sta principalmente nella colonna di destra, resa decisamente più larga e vistosa, che contiene molte più informazioni di prima. Da questa colonna sono stati rimossi i link della home, le @replies, i DM (Direct Messages, ossia quelli che prima ho chiamato “messaggi privati”), che ora sono stati tutti spostati nella colonna di sinistra subito sotto lo spazio per scrivere e immediatamente sopra la cronologia dei post dei nostri amici. Nella colonna di destra sono rimasti solo Following, Follower, Preferiti e Liste. Poi sotto a questi ci sono le immancabili Tendenze, gli argomenti più discussi in una regione o nel mondo. La cosa rivoluzionaria che Twitter ha ideato per questa colonna è la possibilità di visualizzare per intero i video e un’anteprima delle foto che gli utenti condividono attraverso siti che collaborano con Twitter (YouTube, TwitVid, TwitPic, Twitgoo, Flickr, yfrog, DeviantART, DailyBooth, Etsy, Justin.TV, Kickstarter, Kiva, Photozou, Plixi, USTREAM e Vimeo). Inoltre, sempre in questa ormai fondamentale colonna, cliccando su un tweet si possono scoprire moltissime cose: dettagli aggiuntivi del tweet e dell’utente che l’ha pubblicato, luogo di pubblicazione del tweet (almeno questo è possibile solo negli USA al momento), eventuali @replies e gli ultimi tweets dell’utente.

  • Lancio del nuovo Twitter

Il nuovo Twitter è stato lanciato a metà settembre 2010 e, ad oggi, non ha ancora raggiunto il 100% dei suoi utenti, ma il numero dei profili “aggiornati” aumenta esponenzialmente giorno dopo giorno. L’arrivo della nuova versione è stato accolto con entusiasmo dalla maggior parte degli utenti, senza isterismi vari come, al contrario, è successo con Facebook qualche tempo fa. Immagino sia perché gli utenti di Twitter  sono generalmente più “moderni” e quindi “aperti” ai cambiamenti tecnologici. Personalmente amo molto questo nuovo design di Twitter, credo abbiano fatto un buon lavoro, anche se noto che qualcosa può sempre essere migliorato. Ma dopotutto è da solo un giorno che lo uso e sono sicuro che presto apprezzerò enormemente i miglioramenti apportati.
Voi cosa ne pensate di questo nuovo Twitter? Sentitevi più che liberi di lasciare commenti qui sotto!

P.S.: Per chi mi volesse trovare e seguire su Twitter il mio username lì è @Aelthas (http://twitter.com/Aelthas).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: