h1

Il tweet impubblicabile

aprile 23, 2012

Su Twitter si vive di una sola cosa: di tweet. Condimento al tutto sono i followers, il cui numero non è quasi mai un metro veritiero per valutare la qualità del “piatto forte” del proprio account (i tweet, appunto). Averne decine, centinaia o migliaia non dovrebbe fare troppa differenza, ma a chi piace perdere followers? Beh, non a me. E cosa c’è di peggio, su Twitter, che perdere buoni followers? Forse una cosa c’è: perderli e non potersi neppure lamentare pubblicamente.

Ebbene sì, qualche settimana fa, a seguito di un unfollow da parte di una persona che ritenevo piuttosto “amica” (almeno su Twitter), ho provato ad esternare la mia costernazione scrivendo un piccolo e breve tweet, senza però riscuotere alcun successo nella mia pubblicazione.

Vuoi che sia la connessione ad internet? Vuoi che sia l’app di Twitter per Android del mio HTC Desire Z? Vuoi che sia anche l’app di TweetCaster che fa i capricci? Vuoi che sia io ad essere un completo incapace (sì, ma in questo caso non c’entra)? E allora si va al computer, si accede a Twitter e si riscrive questo benedetto tweet. Niente, non va.

Il cinguettio in questione è il seguente:

Unfollow dolorosi…

Scrivilo con la “U” minuscola, scrivilo senza punteggiatura… Niente, quel tweet è decisamente “intwittabile”, impubblicabile.

Al che mi viene in mente un recente episodio analogo (se non identico) al presente analizzato: il caso del tweet “W L’ITALIA“. Per parziali, ma (forse) definitive delucidazioni sul problema del tweet patriottico, curiosate su questo articolo di Gilda35.

Cari lettori, avete mai avuto problemi simili? Ne avete mai sentito parlare?

Immagino io stesso che di tweet impubblicabili non ce ne siano poi tanti. Trovarne uno è una rarità (ora metterò questa “impresa” nel mio CV).
Ma esiste qualcosa di più frustrante del volersi lamentare e non poterlo fare per motivi incomprensibili? Immagino di sì, ma comunque sia non è una cosa poi così piacevole.

Annunci

5 commenti

  1. Se ti può consolare, le mie reazioni agli unfollow sono altrettanto censurabili.


  2. ne ho appena pubblicato uno: Unfollow -> qualcuno dice che non si può twittare come @_juhan


  3. Mi fa molta pena la gente che crede di indurti al suicidio decidendo di non seguirti più. Detto questo è successo spesso anche a me di non poter pubblicare qualcosa ed è alquanto frustrante! Questa censura è insopportabile.


    • Che cose t’è capitato di non riuscire a twittare?


  4. Magari se perdo un follower “amico” ci resto un poco male, ma se perdo qualcuno altro chi se ne fotte? Sai come dico sempre, che la vita si vive anche fuori dai social network. Ogni testa è un tribunale, e ognuno decide cosa fare. Non si può fare una questione di stato per aver perso un follower!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: