h1

Facebook e la censura delle pagine scomode

gennaio 18, 2011

Un fatto particolare è avvenuto in questi giorni sull’ormai popolarissimo Facebook. Un fatto che, sembrerebbe, non ha suscitato lo sdegno di nessuno, o quasi. Una celebre ed apprezzata pagina creata ormai da parecchi mesi è stata “misteriosamente” cancellata. Il suo nome era Questa è la sinistra italiana. Non è certo la prima volta che una cosa del genere accade su Facebook. Anzi, lo stesso trattamento era stato riservato a pagine del calibro di A.C. Milan e del Popolo Viola. Ovviamente la cancellazione della pagina del Popolo Viola ha scatenato un polverone mediatico quasi peggiore di quelli che si scatenerebbero per colpi di stato in giro per il mondo. I grandi uomini del Popolo Viola, virili e senza paura, hanno per intere settimane urlato come femminucce, hanno versato litri e litri di lacrime, si sono strappati i vestiti… Diciamocelo, se avessero un po’ di palle si sarebbero pure dati fuoco davanti al Vittoriano. Il tutto per una sospensione di circa tre ore.

Al contrario, la pagina Questa è la sinistra italiana è stata sospesa per molto più a lungo, tanto da dover costringere le due simpatiche e brillanti amministratrici a creare una nuova pagina.

Ma com’è possibile che un social network così importante cancelli per così tante ore una pagina che stava in quei momenti festeggiando il traguardo dei 10.000 fan?
Ebbene, nel nostro caso specifico il tutto nasce da una vergognosa e assai poco democratica iniziativa presa da alcuni utenti di creare, sempre su Facebook, un evento chiamato SEGNALA LA PAGINA “Questa è la sinistra italiana” agli amministratori, il cui fine era più che palese.

Missione compiuta. Facebook non ci ha pensato due volte e ha rimosso la pagina. Certo, dopo (parecchio dopo) è tornata, con tutti i “ci dispiace” e i “non potevamo sapere” dello staff del sito. Quel che è certo, però, è che una pagina con più di 10.000 iscritti si è improvvisamente e immotivatamente ritrovata cancellata dal più grande e importante social network del Web e le sue amministratrici si sono trovate costrette a creare una nuova pagina che, per ovvie ragioni, stenta a decollare nel numero di fan.

Bel lavoro, team di Facebook. Complimenti!

P.S.: Sosteniamo la nuova pagina di Silvia e Beatrice (le due amministratrici) cliccando Questa è la sinistra italiana, che ha bisogno di riprendersi dallo “shock” della censura subita.

Annunci

10 commenti

  1. Mi sembra comunque una pagina un po’ superficiale, mi sorprendo che tu ci abbia perso tempo a scriverne un post!


    • Superficiale è chi butta il sanno e nasconde la mano, come fanno molte altre pagine. Loro vanno in fondo alle cose che dicono. Anche perché la pagina è creata da due ragazze “importanti” 😉


      • “chi butta il senno e lascia la mano” se mai 🙂


  2. Ma c’è una forma di censura anche nel tuo blog! xD


    • Ovvio, tutti i commenti devono essere approvati. Alla fine li approvo tutti, ma t’immagini se mi assentassi per qualche giorno e, al mio ritorno, trovassi il blog intasato di commenti con insuti? Sono misure purtroppo necessarie.


  3. volevo dire nasconde, touchè


    • No no, fidati. Si dice “lanciare il sasso e nascondere la mano”.


      • quindi non il sanno


  4. DITTATURA MEDIATICA ROSSA
    Ormai è chiaro PLAGIO e MESSAGGI DISTORTI è la nuova tecnica di MANIPOLAZIONE di Giovani e nn della SINISTRA…FACEBOOK(cn prevalenza di gruppi di Sinistra),YOUTUBE se scrivi BERLUSCONI escono 100 video al negativo…oltre un esercito di Satiri…Cantanti…psudointellettuali…in un CONTESTO in cui ISTITUZIONI che dovrebbero essere Neutre come MAGISTRATURA,RAI,UNIVERSITA’,SCUOLE(pure sui bambini abbiamo visto),TEATRI,CINEMA,SINDACATI,sn da anni occupati da Marxisti convinti…togliendo 3 giornali vi è una marea di Testate di sinistra…SOLO una grande apertura mentale riesce a nn farsi manipolare da un simile BOMBARDAMENTO GIORNALIERO..i giovani purtroppo sn i piu’ esposti…bisogna RESISTERE e REAGGIRE..
    .


  5. vergognoso davvero



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: