h1

10 motivi per andare a Hogwarts con Harry

dicembre 3, 2010

Dopo aver visto la prima parte di Harry Potter e i doni della Morte il giorno stesso dell’uscita nelle sale, ho iniziato a pensare a come sarebbe la vita se il racconto della Rowling non fosse di pura fantasia. Insomma, i miei sogni da bambino si stanno rifacendo vivi e ovviamente non posso che accoglierli con immenso piacere. E se avessi ricevuto anch’io la lettera con il timbro di Hogwarts? Sarei stato felice di andare a scuola con Harry in quegli anni? Forse sì.
Vi premetto che il contenuto di questo post è altamente ironico e non vuole offendere nessuno, men che meno la saga stessa di Harry Potter, che amo alla follia.
Di seguito elenco i 10 principali motivi per cui io vorrei andare ad Hogwarts con Harry.

  1. Conoscenze importanti – Certo, il tutto dipende da dove verrete smistati inizialmente. Se verrete messi nella casa di Tassorosso allora potete anche scordarvi di fare delle buone conoscenze. Probabilmente non ve lo meritate nemmeno: Tassorosso è la casa degli sfigati ed emarginati di Hogwarts. In caso contrario però, pensate alle potenzialità di un’amicizia con i vari fighetti di Hogwarts. Ovviamente in primis abbiamo Harry Potter, che riceve un fottio di visite dal Ministero. Oppure fate un po’ i ruffiani con Malfoy. Buono o cattivo che sia, suo padre può sempre tornarvi utile per un buono stipendio fisso all’interno del Ministero della Magia. Insomma, non statevene con le mani in mano! Perfino i Corvonero hanno delle chances. Il che la dice lunga…
  2. Incantesimi – Questo è ovvio: io vado ad Hogwarts per imparare degli incantesimi! Duh! Pensate un po’: per ogni capriccio c’è un incantesimo. Siete degli aviofili e non riuscite a vivere senza avere davanti un bell’uccello? Avifors, Avis. Ce ne sono ben due. Evidentemente la Rowling è fissata con gli uccelli. E non fate i pervertiti!
    Oppure potreste sempre aiutarvi con un incantesimo per attuare il punto 1. Ecco come: vedete Harry che torna dal bagno (tanto non è mai in classe, non sarà difficile beccarlo in giro), lo aspettate dietro un angolo e, appena lo volta, sbam!, una bella badilata (o, in alternativa uno schiantesimo) sulla nuca, che lo fa cadere in avanti e gli rompe gli occhiali. Una volta ripresosi completamente sarà disperato a tentoni a cercare i suoi occhiali. A quel punto si interviene con un bel Oculus reparo e Harry vi sarà grato a vita, ignaro della vostra perfidia.
    Ah, piccolo appunto: l’incantesimo Alohomora non funziona con le ragazze, se capite cosa voglio dire. Quindi non provateci neanche. Anzi, le indispettisce parecchio.
  3. Segreti di Hogwarts – Come si apprende leggendo i vari libri, la nostra bellissima scuola ha più segreti che studenti. E ovviamente tutti sono conosciuti dai gemelli Weasley, tanto per cambiare. Quindi ingraziateveli, non si sa mai che la Mappa del Malandrino non la diano a voi invece che ad Harry. Pensate che figata farsi una scappatella a Hogsmeade mentre i vostri sfortunati compagni sono ad una noiosissima lezione del professor Ruf: Storia della Magia. Cioè, che noia! Meglio una burrobirra al caldo che una dormita in quella classe, non credete? Poi ai Tre Manici di Scopa (la locanda di Hogsmeade) si trova sempre qualcuno di interessante. Ecco, forse non al livello del Puledro Impennato di Brea (Il Signore degli Anelli), ma non è male.
  4. Immagini animate – Ora basta con l’ipocrisia ragazzi. Diciamocelo: noi non siamo come Harry. Non siamo così sfigati da guardare sempre e solo i ritratti dei vari presidi di Hogwarts sonnecchiare mollemente nelle cornici dell’ufficio di Silente. Noi sì che sappiamo come sfruttare la potenzialità di quest’arte! Non fraintendetemi, non sono così naughty nella vita quotidiana, ma immaginatevi la rivista Playboy del mondo dei maghi, con tutte le conigliette che si muovono sinuosamente tra le varie pagine. Per le ragazze: mi spiace ma non sono informato su riviste femminili, ma qualcosa ci sarà anche per voi. Insomma, non ci saranno i computer ad Hogwarts, ma chi ne ha bisogno quando puoi interagire direttamente con la tua modella preferita?
  5. Tutto bell’e pronto – La questione sull’eticità della schiavitù degli elfi alle dipendenze dei maghi è un tema che viene discusso nel quarto capitolo della saga (Harry Potter e il calice di fuoco). Ovviamente discusso, ma mai affrontato seriamente, perché fa comodo a tutti trovarsi sempre innumerevoli prelibatezze sotto il naso a pranzo e cena e i vestiti lavati e piegati ogni volta che serve. Chi non vorrebbe trovarsi sempre la pappa pronta? Facciamo tacere Hermione per un po’! Poi magari possiamo sostenerla nella sua battaglia per l’emancipazione degli elfi, ma non prima di uscire da Hogwarts.
  6. Forma fisica – Sebbene in Inghilterra si mangi da cane (nonostante le leccornie preparate dai nostri amici elfi), l’obesità non è sicuramente un problema da temere. Diventa difficile mettere su chili quando di ascensori e scale mobili a Hogwarts non c’è nemmeno l’ombra. Corri di qui, corri di là, occhio a non arrivare in ritardo a lezione, fai mille scale per arrivare stremato al tuo dormitorio, corri al campo di Quidditch… Insomma, anche pasteggiando a solo burro da mattina a sera non sarebbe facile ingrassare. Al massimo metti su chili per via dei muscoli che ti vengono sulle gambe, da fare invidia allo Schwarzenegger dei tempi d’oro!
  7. Entrare nella squadra di Quidditch – Ragioniamoci un po’: Harry ha 11 anni quando arriva a Hogwarts. In quella scuola ci si sta fino ai 18-19 anni. Eppure il signorino Potter entra subito nella squadra di Quidditch di Grifondoro sbaragliando la concorrenza più “matura”. Stessa cosa avviene in Serpeverde, con Draco Malfoy titolare fisso dal secondo anno. Possibile? Sono tutti così schiappe gli alternativi cercatori di Grifondoro e Serpeverde? In tal caso non temete, fatevi avanti! È più che probabile che voi entriate nella squadra, anche come titolari, e avrete la possibilità di diventare gli eroi indiscussi della vostra casa. Pensate che ce l’ha fatta pure Ron…
  8. Volare su una scopa – Un po’ di aria fresca fa sempre bene, immaginatevi poi prenderla ad una certa quota a cavalcioni del vostro bellissimo (o bruttissimo, dipende dalle possibilità finanziarie)  manico di scopa. Se avete avuto un certo successo nel punto 1, ingraziandovi il piccolo Draco, avrete la possibilità di cavalcare uno dei manici più invidiati: una pregiatissima scopa della casa Nimbus. Purtroppo per quanto possa essere affascinante l’idea di volare su un manico di scopa, il suo romanticismo non raggiunge livelli stellari in quanto, fino ad oggi, tutte le scope sono progettate per sostenere il peso e la figura di un’unica persona. Questo ovviamente non vale per i bricconi feticisti di attrezzi domestici.
  9. Entrare alla Gringott – La Gringott come sappiamo è la banca del mondo di Harry Potter, situata a Diagon Alley e definita da Hagrid come uno dei luoghi più sicuri nel mondo della magia oltre Hogwarts. Visti i continui casini avvenuti ad Hogwarts direi che non c’è da stare troppo tranquilli, ma sorvoliamo… Immaginatevi la bellezza di avventurarvi tra le varie gallerie della banca sui carrelli di ferro per raggiungere la vostra camera blindata. Un’esperienza unica! Sperando che i folletti ammettano foto all’interno. Sarebbe bello.
  10. Incontrare creature fantastiche – Il mondo che circonda la nostra bella Hogwarts è popolato da almeno 74 tipi diversi di creature, sempre escludendo le varie sottospecie. Se non sapete cosa avete di fronte e il vostro PokéDex, per ovvi motivi, non vi aiuta, rivolgetevi senza timore a Luna Lovegood, che sembra proprio un’appassionata di creature magiche, anche di alcune la cui esistenza è fortemente dubbia. Pensate solo al fascino di vedere un vero drago davanti ai vostri occhi. Se vi sarete poi fatti amici di Draco potrete anche gustarvi lo spettacolo di un bel’Ungaro Spinato che sbrana l’amico Potter. Oppure provare a cavalcare un maestoso Ippogrifo sotto lo sguardo (attento?) del buon Hagrid, o vedere un nobile unicorno, o fuggire da un’orda impazzita di Centauri… L’unico da evitare è il vecchio Aragog, il gigantesco ragno parlante gelosamente custodito da Hagrid nella Foresta Proibita. Piccolo consiglio: se volete vedere proprio tutte le creature senza tralasciarne nemmeno una vi consiglio di lasciare per ultimo il Basilisco. Bellissimo, ma ha una maestosità a dir poco… pietrificante.
Annunci

No comments yet

  1. concordo in tutto e per tutto!!!!!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: