h1

Libertà

novembre 13, 2010

Ieri, controllando la mia mail, noto che tra la posta indesiderata me ne è arrivata una da  http://www.formask.com, sito a cui ho scoperto solo ieri di essere iscritto. In pratica mi pare sia uno simile a http://www.formspring.me, dove utenti più o meno casuali ti lasciano domande a cui tu dovresti rispondere. Ovviamente sono troppo lazy per farlo. Ma la domanda di ieri, in inglese, mi ha sorpreso. Non so se fosse una automaticamente generata o che, ma recitava così:

Is freedom really always best for everyone? What about those whose choices are uniformly lousy?

La libertà è veramente sempre la cosa migliore per tutti? Che dire di quelli le cui scelte sono sempre perverse?

A quella domanda non risponderò su quel sito. Troppo difficile dare risposta, troppo inutile farlo via internet.
Quello che so è che riguardando indietro nella mia vita sono contento di non aver dato una libertà incontrollata a tutte le persone che mi hanno circondato. Troppa libertà sfocerebbe in anarchia e non è quello lo stato in cui voglio la mia vita, in cui voglio che i miei amici vivano. Già il termine “libertà” è difficile da spiegare, inteso come idea, non come condizione momentanea. Spesso si dice “la tua libertà finisce dove inizia la mia”. Ma davvero ha una forma, un’estensione?

Sono decine di secoli che l’uomo va avanti a porsi queste domande sulla libertà, senza ottenere troppi successi. Crediamo davvero di poterne dare una definizione, di scoprirla veramente ora, nel ventunesimo secolo, in un periodo di piena decadenza culturale? Io non credo. E se, invece che fare tanto i filosofi disputando su argomenti così effimeri, iniziassimo a vivere? Io mi sento libero, anche se della libertà so poco. So però che se voglio stringere la mano alla persona che amo non rischio nulla, se voglio esprimere il mio dissenso non rischio nulla, se voglio pubblicare un libro, riuscirò poi un giorno a trovarlo sugli scaffali di una libreria… Se voglio vivere non rischio nulla. Troppo veleno in questa società, troppa rabbia, troppo odio. Tutti che parlano di politica, gridano, insultano, sbeffeggiano, ma non muovono un dito per cambiare le cose. Nessuno sembra più curarsi di ciò che conta davvero. E cosa conta di più di sorridere o regalare un sorriso? Nulla credo.

Chi vuole una libertà totale? Nessun pragmatico di sicuro, al massimo solo i filosofi scaduti di oggi. Nessuno è capace di attuarla, perché per ognuno la ragione sta nella propria parola. Ed è giusto che sia così. Spesso non si ammette la contraddizione, si etichetta come “ignorante” la gente che non apprezza il tuo pensiero. Ma la loro libertà non dovrebbe permettergli di dissentire? Sì. Magari accetti pure il loro punto di vista differente, ma senti che dentro di te, anche poco, c’è una piccola, piccolissima fiammella d’odio che brucia. L’uomo non ama essere contraddetto. Eppure così vanno le cose, a volte bisogna solo rassegnarsi e iniziare a vivere secondo le regole della natura, quelle imposte prima della nostra nascita e che non possiamo cambiare neppure con il tanto filosofare che facciamo.

Quindi infine per provare a dare un minimo abbozzo di risposta a quella domanda sopra citata direi: no, la libertà non è sempre la cosa migliore. Proprio no, specialmente per coloro che serpeggiano nella società diffondendo veleno e odio. Per loro ci vorrebbe una censura, una società non può essere sempre destabilizzata da inutili veleni. E contraddirmi a questo punto sarebbe da ipocriti.

Io sono libero.

Annunci

One comment

  1. Purtroppo non sempre è possibile delineare i volti di coloro che diffondono veleno o che comunque mentono, soprattutto parlando di politica, dove se non si controlla di persona non si capisce chi abbia ragione.
    Serpenti ci sono sia da una parte sia dall’altra, tra i giornalisti e tra i politici, ma non è una novità di oggi, è stato così in tutto il XX secolo.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: