h1

Unleashed – Epica – Recensione video

ottobre 30, 2010

Ben ritrovati!

In questo post parleremo del video degli Epica Unleashed, tratto dal loro ultimo album Design Your Universe (2009). Perché parlare del video? Beh perché è l’unico realizzato di tutti i brani dell’album, e devo ammettere che non è per nulla male, specialmente associato con il testo della canzone (che provvederò presto a tradurvi in un nuovo post).

 

Il titolo, Unleashed, si può tradurre come “rilasciato” o “liberato”. Il perché verrà spiegato durante la trama che questo video ha. Or dunque, nell’incipit troviamo questo uomo che, tutto ingrifato, scambia effusioni con la propria compagna (non si riesce mai a capire se i due portano o meno l’anello) mentre rientrano in casa dopo una serata passata insieme. Una volta entrati ed accesa la luce, però, notano subito che c’è qualcosa che non va: la casa è tutta a soqquadro, armadi aperti, tavoli e comodini rovesciati, soprammobili rotti… E all’improvviso ecco che sulla parete si staglia un’ombra. Subito l’uomo corre in avanscoperta. Un colpo di pistola (un po’ fiacco in verità) e la donna è a piangere il compagno ormai morto, rovescio a terra in una pozza di sangue. La morte improvvisa non fa rendere conto all’anima del defunto che è giunta la sua ora e, dopo tre settimane, è ancora sulla terra. A questo punto arrivano degli angeli (interpretati dai sei membri della band) incaricati di, appunto, “liberare” questa anima dai legami terreni per portarla nell’aldilà. L’anima dell’uomo è sempre spaventata dalla visione di questi angeli e, in un modo o nell’altro, riesce sempre a sfuggire alla cattura. Nel video non è ben specificato il come, ma lo spirito, essendo convinto ancora di essere vivo, tenta di trascorrere una vita quanto più normale possibile (magari l’ambientazione è un limbo),  nonostante la persecuzione degli angeli, che appaiono nei momenti più disparati della sua giornata: mentre è seduto sul divano del soggiorno, mentre è al parco a leggere un giornale, mentre tenta di entrare in un edificio, persino gli appaiono nelle televisioni di una vetrina, in macchina, in un negozio di antiquariato, in bagno mentre si lava… La convinzione dell’uomo di essere ancora vivo è tale da disperarsi delle sue continue visioni, che lo fanno impazzire. L’ultima parte del video è infatti ambientata in una stanza di manicomio. L’uomo (o meglio, la sua anima) è in preda alla follia e dei medici lo vengono a prelevare dalla sua camera con una sedia a rotelle. Una volta uscito dalla cella gli si fanno intorno altri sanitari, che, ad un’osservazione più attenta anche dell’uomo, si rivelano essere i sei angeli: Simone e gli altri membri della band. Il panico e la disperazione dell’uomo non lo possono ora più salvare dall’inevitabile e la sua anima viene infine “liberata”, portata nell’aldilà. La scena finale è di desolazione. Viene sempre inquadrato lo stesso corridoio dove è avvenuta la liberazione, ma sembra essere passata un’eternità da allora: la sedia a rotelle è rovesciata a terra e il posto sembra abbandonato già da parecchio tempo, come se nulla fosse mai avvenuto veramente. L’inquadratura conclusiva si ferma, per pochi istanti, sul titolo principale di un giornale, che recita “Man shot dead by a burglar in his home” (uomo ucciso a colpi di pistola da un ladro nella propria casa).

Curiosità

  • Interessante notare come in questo video, durante tutta la permanenza dell’anima sulla terra, non si incrocino altri esseri umani viventi oltre alla compagna dell’uomo. Questo può anche far capire quanto fosse fittizio il mondo che l’anima s’era andata creando intorno a sé dopo la morte del corpo che la ospitava.
  • Molti commenti al video e molte discussioni sui vari forum sono incentrati sull’eventualità che l’uomo non sia effettivamente morto fino alla fine. Personalmente escluderei categoricamente questa ipotesi, alla luce anche del titolo di giornale che si legge (quasi di sfuggita, devo ammetterlo) alla fine del video.
  • Il video è stato girato in una città tedesca vicina a Berlino e le riprese sono durate 18 ore.
Annunci

One comment

  1. Wow 😀



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: