h1

Una goccia per la vita

settembre 28, 2010

Ben ritrovati amici lettori!

Il tema che affronteremo in questo post (come avrete potuto già capire dall’immagine) è la donazione di sangue presso l’AVIS, Associazione Volontari Italiani del Sangue. Pochi giorni fa ho ricevuto per posta una breve lettera da parte dell’AVIS in cui mi informavano che mi hanno conferito il distintivo in rame per la mia attività di donatore. Beh, che dire? Una bella soddisfazione dopotutto! Il distintivo in rame è il primo di una serie di riconoscimenti che vengono dati al donatore quando raggiunge un determinato numero di donazioni. Per questa prima “onorificenza” sono servite otto donazioni, ossia circa 3,6 litri di sangue. Ma queste cose, questi gesti, non si fanno per ricevere certi distintivi. Né tantomeno per portarsi a casa gratuitamente un sacchetto contenente qualsiasi prelibatezza con un alto valore di ferro (bresaola, salami, filetto e, sì, anche un po’ di vino rosso). Queste azioni si fanno per ben altri motivi: c’è chi lo fa come segno di generosità totalmente gratuito verso gli ammalati e altri che vedono in questo un atto di “cittadinanza attiva”. E io? Perché lo faccio? Sinceramente mi rispecchio di più nella prima motivazione (generosità gratuita), ma non so dare un completo “perché” alla mia vocazione di donatore: lo faccio perché sento che è una cosa giusta, piccolissima, che però per alcuni può significare tantissimo, magari la vita stessa.

Rivolgendomi ora un po’ ai giovani, soprattutto a coloro che pensano che una simile cosa sia davvero poco cool, vorrei dire che in realtà è un gesto molto bello e onorevole. Come on! Non siamo noi la generazione che voleva spaccare tutto e cambiare il mondo? Incominciamo dalle piccole cose allora: la donazione non cambia il mondo – questo no –, ma può cambiare la vita di una persona, per sempre. E che male c’è nel donare una speranza e un sorriso in più ai parenti di uno sfortunato ammalato? Purtroppo però troppo spesso ci dimentichiamo quanto valiamo e non comprendiamo che una piccola, piccolissima azione come questa può fare tanto, per molti.

Quindi, ragazzi, donate, donate! Regalate speranza, illuminate sorrisi, non fatevi fermare da banalità o intimorire da insensate paure: pensate a quanto quei 10 minuti della vostra giornata possono fare! Noi tutti abbiamo un potenziale enorme dentro di noi: sfruttiamolo! L’AVIS ha bisogno di nuovi donatori. Per tutte le informazioni del caso andate sul sito www.avis.it. Lì troverete chiarimenti ai vostri dubbi e risposte alle vostre domande.

Dal 6 ottobre 2007 sono socio AVIS e non c’è stato un momento – non uno! – in cui mi sia pentito della mia scelta di diventare donatore. E proprio domani, 29 settembre 2010, mi recherò la mattina a donare un po’ del mio sangue.

Ora è giunto il momento, ragazzi: agiamo!

E per concludere con un aforisma, vi propongo questo del poeta latino Marziale:

Le uniche ricchezze che avrai per sempre saranno quelle che hai donato.

Un po’ di numeri: *

  • Nel 2009 l’AVIS ha diffuso il numero dei propri soci (iscritti e donatori) presenti in Italia. Le percentuali dei donatori, rispetto alla popolazione totale, sono piuttosto basse. Su base nazionale stiamo sull’1,91%, ma queste percentuali variano, ovviamente, da regione a regione. La top 3 delle regioni virtuose è così stilata: Basilicata (3,39%), Emilia Romagna (3,25%) e Trentino Alto Adige (3,10%). Invece le regioni che meritano, ahimè, la maglia nera sono: Friuli Venezia Giulia (0,64%), Lazio (1,003%) e Campania (1,006%).
  • I soci donatori in Italia sono 1.153.244, mentre gli iscritti 1.194.187.
  • Nel 2009 il numero delle donazioni è stato di 2.009.281, pari a 904.176,45 litri di sangue, corrispondenti ai litri mediamente contenuti in 186.835 uomini!
  • Durante una normale donazione vengono prelevati circa 0,45 litri di sangue.
  • Si può diventare soci AVIS (e quindi donare) a partire dai 18 anni.
  • Tra una donazione e l’altra devono necessariamente passare almeno 90 giorni, quindi non si possono superare le 4 donazioni l’anno (2 per le donne).

* Fonte: www.avis.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: